News ed Eventi

Ozono Terapia - SIOOT
Ossigeno Ozono Terapia

OSSIGENO OZONO TERAPIA

Ossigeno Ozono Terapia  

Risorsa preziosa nella cura di numerose malattie

 

PROPRIETA’ CURATIVE DELL’OZONO:

  • Antinfiammatoria
  • Antalgica
  • Battericida, fungicida, virucida
  • Immunomodulante
  • Immunostimolante
  • Lipolitica
  • Sclerosante
  • Reologica
  • Antiaggregante
  • Ossigenante
  • Rigenerante
  • Riparativa

INDICAZIONI

  • Ortopedia, reumatologia e traumatologia: Artrosi e artriti, tendiniti, discopatie cervicali e lombari (ernie del disco), fibromialgia, patologie dolorose del piede.
  • Flebologia ed angiologia: disturbi della circolazione arteriosa venosa e linfatica (gambe pesanti, gonfie e dolenti), insufficienza venosa periferica, microangiopatia diabetica, ulcere diabetiche di difficile guarigione, linfoedema.
  • Apparato genito urinario: Cistiti ricorrenti, vaginiti, micosi, disturbi del ciclo mestruale, prostatiti
  • Malattie dermatologiche: Herpes simplex e zoster, eczemi acuti e cronici, dermatiti da contatto, acne, psoriasi, micosi
  • Medicina estetica: Cellulite, cicatrici, smagliature
  • Anti-Aging: L’Ossigeno-Ozonoterapia nella prevenzione dei danni del l’invecchiamento fisiologico
  • Medicina sportiva: Si utilizza per via sottocutanea nell’infiammazione o trauma dei tendini, distorsioni, epicondiliti, ma anche, per via sistemica (auto emotrasfusione), per migliorare l’ossigenazione muscolare dello sportivo con evidente miglioramento della prestazione sportiva
  • Stati di deficienza immunitaria e patologie autoimmuni: Immunostimolante, coadiuvante nei trattamenti con radiazioni e chemioterapia.
  • Pneumologia:Asma allergica
  • Turbe Neurologiche: Cefalea di varia natura (su base tensiva e vascolare), deficit della memoria
  • Patologie allergiche

MODALITA’ DI SOMMINISTRAZIONE:

  • Somministrazione tramite iniezioni:  paravertebrali, intramuscolari, sottocutanee, intradermiche, intrarticolari, intracavitarie.
  • Somministrazione, tramite piccoli cateterini per: insufflazione rettale, vaginale e vescicale.
  • Somministrazione come piccola autoemoinfusione: iniettando intramuscolo una piccola quantità di sangue appositamente prelevato e arricchito con ozono.
  • Somministrazione come grande autoemoinfusione: consiste nella reinfusione per via endo- venosa di sangue che viene prelevato e trattato con ozono mediante apposite sacche a circuito chiuso.

Condividi questo post


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi